Mamma Mia!

Alla fine se si supera l’effetto Cher, apologia della chirurgia plastica di cui è stata antesignana ed è ancora ostinata fan, il sequel-prequel, di Mamma Mia! diventato Mamma Mia! Ci risiamo, in sala dal 6 settembre dieci anni dopo la parte uno, diverte e fa ballare sulla sedia. Dopo Mamma Mia!, film che ha incassato oltre 600 milioni di dollari in tutto il mondo, si torna nella magica isola greca di Kalokairi in un nuovo musical basato sempre sulle canzoni degli Abba. Cast originale più nuovi membri, tra cui Lily James (L’Ora Più Buia; Cenerentola; Baby Driver – Il genio della fuga), il film prodotto sempre da Judy Craymer e Gary Goetzman, è scritto e diretto da Ol Parker, sceneggiatore diMarigold Hotel.

Riprendono i loro ruoli di Mamma Mia!, l’attrice premio oscar Meryl Streep nella parte di Donna (per lei solo un cameo finale); Julie Walters in quella di Rosie e Christine Baranski in quella di Tanya. Amanda Seyfried e Dominic Cooper interpretano nuovamente Sophie e Sky, mentre Pierce Brosnan, Stellan Skarsgård e Colin Firth tornano, un po’ invecchiati,nei ruoli dei tre possibili padri di Sophie: Sam, Bill e Harry.

Il film, non troppo facile da seguire andando avanti e indietro nel tempo, mostra come le relazioni del passato incidono inesorabilmente nel presente. Lily James interpreta il ruolo di Donna da giovane, mentre Rosie e Tanya da giovani hanno rispettivamente i volti di Alexa Davies (X+Y – A Brilliant Young Mind), e Jessica Keenan Wynn (Beautiful a Broadway). Il giovane Sam è infine interpretato da Jeremy Irvine (War Horse), mentre il giovane Bill è Josh Dylan (Allied: Un’ombra nascosta) e Harry è Hugh Skinner (Kill Your Friends).

Il film racconta cosa accade dopo il wedding party di Sophie e Sky, ma anche, a colpi di flashback, come si era arrivati a quel matrimonio. Ovvero chi erano e che tipo di storia hanno avuto con Donna i personaggi di Sam, Bill e Harry, i tre “possibili” padri che vediamo giovani e poi in versione nature.

Ma chi compare all’improvviso nell’idilliaca isola di Kalokairi (in realtà è l’isola croata di Vis) dove avevamo incontrato per la prima volta Meryl Streep? Sua madre e nonna di Sophie , ovvero una 72enne Cher ‘di plastica’, ma con ancora tanta voglia di cantare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...