50 Sfumature, il Musical

Ieri sera tgevents era al Teatro Nuovo di Milano alla rappresentazione del musical 50 sfumature. Il musical è ispirato molto liberamente al romanzo best seller di E.L. James «50 sfumature di grigio». La trama racconta la storia di tre casalinghe che compongono un book club fino a trovare interesse per il bestseller di E. L. James, tuffandosi senza rete in utopie decisamente hot, dove il sogno erotico è lui, l’eccentrico e vizioso uomo d’affari Christian Grey, per l’occasione vestito dal volto e dalla bravura di Christian Ginepro. Una delle tre «desperate housewives», come le chiama lei, è per l’appunto la vulcanica Loretta Grace, cantante e attrice che si è guadagnata la fama nel mondo del musical italiano grazie alle interpretazioni in show come «Sister Act» e «Ghost», passati sotto l’ala di Stage Entertainment al Teatro Nazionale. Non è un caso che, dopo questi due musical in cui ha messo in scena, oltre che le straordinarie capacità vocali e un’indiscutibile bellezza, una vis comica irresistibile, Loretta si è vista offrire il ruolo per un musical parodistico e divertente. «L’ironia è l’arma più potente di questo musical – spiega Loretta – Il ritmo della storia è incalzante, si ride molto, noi stessi sul palco ci ritroviamo a dover dominare le risate. In Italia il tema era forse un po’ più a rischio rispetto ad altri paesi europei, ma la scrittura calibrata e l’esclusione di qualsiasi volgarità rendono lo show, a mio avviso, di sicuro gradimento». Le scene erotiche, in ogni caso, non mancheranno: «Certo che ci sono – continua la Grace – ma la luce divertente che le illumina esclude qualsiasi imbarazzo». Nella colonna sonora sono presenti undici brani originali (di Fabio Serri) e più di una citazione: «Si evocano brani celeberrimi della tradizione musical – rivela Loretta – naturalmente cambiati nelle liriche: brani tratti da kolossal del musical come Les Miserables o The Phantom of The Opera . A me toccano, inevitabilmente, i brani dal sapore più soul e black. Nel finale c’è anche un gospel molto comico e strappa applausi». Una parodia, naturalmente, perché le evoluzioni sadomaso raccolte nel romanzo (e nel film diretto da Sam Taylor-Johnson, in arrivo nelle sale italiane a metà febbraio) non avrebbero avuto senso in un contesto da musical. Un cast “vulcanico” gli artisti molto bravi con voci veramente spettacolari e coinvolgenti. e’ uno spettacolo esilerante, eccessivo e divertente. Dopo la permanenza al Nuovo (fino al 16 novembre), «50 sfumature – il musical» andrà in tournée, toccando città come Bari, Torino, Roma, Napoli, Genova, Firenze, Padova

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...