Giornate FAI

Il Palazzo della Marina a Roma, con l’incredibile biblioteca, o Palazzo Giustianini dove De Nicola firmò la Costituzione. L’Isola Bisentina sul lago di Bolsena, paradiso dei Farnese con il trionfo di giardini e la Chiesa del Vignola. E poi a Venezia, Casa Bortoli sul Canal Grande e Ca’ Vendramin Calergi dove morì Richard Wagner, il parco delle Colonie bergamasche a Cagliari, lo Stadio Meazza, spogliatoi Inter e Milan compresi. E ancora castelli, i ‘palazzi del cinema’ a Lecce, siti archeologici, borghi, stanze della politica solitamente blindate: sono oltre 1000 i luoghi eccezionalmente aperti al pubblico nella 26/a edizione delle Giornate Fai di primavera, il 24-25/3, con oltre 50 mila volontari a far da ciceroni e la campagna di raccolta fondi Insieme cambiamo l’Italia. “Vogliamo divertirci e divertire gli italiani”, dice Marco Magnifico, vicepresidente esecutivo FAI. “Un’occasione per i giovani – aggiunge il presidente Andrea Carandini – per imparare a dare valore ai luoghi e comunicarli a tutti”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...