La Storia Incontra Lo spettacolo

AL VIA IL 2 GIUGNO A LUCCA IL VILLA REALE FESTIVAL: LA STORIA INCONTRA LO SPETTACOLO

NELL’ANTICA DIMORA MUSICA, TEATRO, ARTI PERFORMATIVE E DEGUSTAZIONI KM0

Tra Gli Ospiti i grandi del jazz Flavio Boltro e Tom Kirkpatrick e il mattatore Cercola

A Lucca la Storia incontra lo Spettacolo e nasce un nuovo evento culturale destinato a crescere nel tempo: Villa Reale Festival, la rassegna trasversale di musica, teatro, performance acrobatiche e di arti visive, completata da degustazioni ed ex percussionista di Pino Daniele Tony

km0, che dal 2 giugno al 2 luglio, porterà molti artisti provenienti da tutta Italia a esibirsi nel meraviglioso scenario del Teatro d’Acqua del Parco di Villa Reale di Marlia, a Capannori, Lucca. La manifestazione è organizzata da Ecoeventi con il sostegno  della nuova proprietà della Villa e del Comune di Capannori. Il biglietto, al costo di 25 euro, comprende la visita completa al Parco della Villa con il Giardino dei Limoni, il lago, il Teatro di Verzura, la grotta di Pan, i Giardini spagnolo e italiano, la Piscina anni ‘20 (visita a partire dalle ore 18.00 ma su richiesta anche prima), un aperitivo km0 e lo spettacolo serale. I posti sono limitatissimi, solo 150 per quest’anno, per vivere questa esperienza unica. Le prenotazioni sono attive sul sito ufficiale villarealefestival.it oppure alla biglietteria di Villa Reale a Marlia (orario 10.00-18.00) e presso gli uffici di Itinera Lucca in Piazzale Verdi a Lucca.

L’antica dimora, appartenuta, tra gli altri, a Elisa Bonaparte Baciocchi, sorella di Napoleone e principessa di Lucca, torna ad aprire i cancelli alle Arti dello Spettacolo per il Villa Reale Festival: 19 serate-evento, 4 contenitori diversi e tanti ospiti. Per il jazz saliranno sul palco, tra gli altri, il grande trombettista Flavio Boltro, tra i rappresentanti italiani più significativi, Tom Kirkpatrick, considerato tra i più importanti musicisti jazz al mondo e Michela Lombardi, tra le prime dieci Migliori Jazz Vocalist Italiane secondo il Jazzit Award 2010. Tra i musicisti anche i Fratelli Marelli, i nipoti diretti di alcuni componenti dell’Orchestrina jazz “Tumbuctu” famosa in Italia durante gli anni ’30 e poi scioltasi con l’arrivo della guerra; i Beafour, la band tribute italiana dei Beatles; Tony Cercola, personaggio cult e grande musicista partenopeo, stretto collaboratore di Pino Daniele e Edoardo Bennato. Per il teatro ospiti, tra gli altri, Matthias Martelli, vincitore, nel 2014, con il suo spettacolo, del Premio Alberto Sordi; il Teatro Lunatico di Bologna, compagnia già ospitata in diversi Festival europei e scelta nel 2012 per l’apertura del carnevale di Venezia e una nuova produzione firmata La Credenza e Teatro del Carretto sulla vita e le opere del poeta maledetto William Blake. Insomma, ce ne sarà davvero per tutti i gusti.

Inaugurazione il 2 giugno con “Jazz in Villa”, una rassegna nella rassegna, 10 concerti consecutivi fino all’11 giugno all’insegna di sonorità e sfumature jazz che accontenteranno i palati più fini e gli appassionati e che attraversano vari generi musicali come il contemporaneo, il Modern Jazz, l’American jazz, la Bossa Nova, il Black/Soul, il Latin jazz, il Manouche, il Blues, lo Swing e molto altro. Nei concerti ampio spazio all’improvvisazione e all’interplay musicale dei grandi artisti che da anni collaborano insieme in importanti manifestazioni. Non mancheranno i grandi tributi alle icone del jazz come Gerry Mulligan, Chet Baker, Richard Rodgers, Tom Harrell e un omaggio a Pino Daniele.

Il secondo weekend, dal 16 al 18 giugno, arriva “Un tuffo  nel passato” direttamente negli anni ’30 e negli anni ’60 grazie a band che hanno fatto del culto di quegli anni una vera missione artistica. Sarà impossibile rimanere seduti. Giunti alla metà del Festival, la musica, grande protagonista della prima parte, incontra il Teatro. Poesia, tensione drammatica, comicità e storie compongono l’anima di questa sezione, “Tra musica e teatro” che farà emozionare il pubblico dal 23 al 25 giugno. Ultimo weekend, dal 30 giugno al 2 luglio con l’arte visiva che farà sognare. Fuoco, aria, acqua, luci, ombre, corpi, arte circense e arte acrobatica si fondono per proiettare lo spettatore in un turbine di sorpresa per “L’Arte della Meraviglia”. Una sezione che vuole rendere omaggio alla Bellezza e all’Eleganza di Villa Reale e, nella dimensione del sogno e della metafisica, dare l’arrivederci al pubblico al prossimo anno. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...