Le mostre di Capodanno

Anche nel week end di Capodanno, le mostre di maggior richiamo resteranno aperte in tutta Italia.
Dal Giappone fluttuante di Hokusai all’America di Hopper, dalla Belle Epoque di Toulouse-Loutrec al Museo universale di Napoleone e Canova, l’arte la farà da padrona a San Silvestro, persino fino a notte fonda, con annesso cenone, come nel caso di Andy Warhol a Palazzo Ducale di Genova, delle meraviglie impressioniste a Treviso, degli splendori estensi a Ferrara.
TORINO – Si intitola ‘Toulouse-Lautrec. La Belle Epoque’ lagrande retrospettiva dedicata al maestro francese, che allestisce fino al 5 marzo a Palazzo Chiablese una selezione di 170 opere proveniente dell’Herakleidon Museum di Atene.
L’importante rassegna resterà aperta il 31 dicembre dalle 9.30 alle 17.30 e a Capodanno dalle 12.30 alle 19.30. La mostra ‘Brueghel. Capolavori dell’arte fiamminga’ celebra alla Reggia di Venaria la più importante congrega di artisti fiamminghi a cavallo tra il XVI e XVII secolo. Ma non è l’unica esposizione allestita nella splendida Reggia, ad essa si affianca ‘Le meraviglie degli Zar’, che ripercorre con centinaio di opere tra dipinti, abiti, porcellane, arazzi e oggetti preziosi lo splendore del palazzo imperiale di Peterhof. Per il giorno di San Silvestro le mostre saranno aperte dalle 9 alle 17 (Brueghel fino alle 18), mentre a Capodanno dalle 11 alle 17.
MILANO – Ben quattro le grandi rassegne ospitate a Palazzo Reale: ‘Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Luoghi e volti del Giappone’, ‘Escher’, ‘Pietro Paolo Rubens e la nascita del Barocco’ e ‘Arnaldo Pomodoro’, che potranno essere visitate il 31 dicembre dalle 9.30 alle 14.30 e l’1 gennaio dalle 14.30 alle 19.30. A Palazzo Marino è straordinariamente in mostra un capolavoro assoluto del ‘400 toscano, la meravigliosa (e gigantesca) tavola della Madonna della Misericordia di Piero della Francesca, prestito eccezionale del Museo di San Sepolcro.
La si potrà ammirare l’ultimo giorno dell’anno dalle 9.30 alle 18 e a Capodanno dalle 9.30 alle 20. Arte contemporanea invece al Mudec, dove è di scena Jean-Michel Basquiat, rappresentato da 140 lavori che ne attraversano la breve, ma straordinaria carriera. La mostra potrà essere visitata per San Silvestro dalle 9.30 alle 14 e l’1 gennaio dalle 14.30 alle 19.30.
ROMA – Appena inaugurata, alle Scuderie del Quirinale c’è la bellissima mostra ‘Il Museo Universale. Dal sogno di Napoleone a Canova’, in cui sono raccolte circa 70 opere capitali dell’arte antica da Perugino a Canova, passando per Raffaello, Tintoretto, Tiziano. La sede espositiva per San Silvestro rispetterà l’orario dalle 16 alle 20 e il primo dell’anno dalle 10 alle 20.30. A Palazzo delle Esposizioni, dove è allestita la ’16a Quadriennale d’arte. Altri tempi, altri miti’, si potrà entrare dalle 10 alle 15 il 31 dicembre e dalle 16 alle 20 l’1 gennaio.
Al Chiostro del Bramante è invece in mostra ‘Love’, riflessione contemporanea sull’amore, visitabile per l’ultimo giorno dell’anno dalle 10 alle 18 e il primo dalle 10 alle 21.
Per ammirare i capolavori di Edward Hopper e di Antonio Ligabue ospitati in due rassegne molto seguite al Complesso del Vittoriano l’orario consentito sarà invece per San Silvestro dalle 9.30 alle 15.30 e a Capodanno dalle 15.30 alle 20.30. Al Maxxi, infine, dove sono allestite mostre come ‘Letizia Battaglia. Per pura passione’ o ‘The Japanese Hous’, gli orari saranno per il 31 dicembre dalle 11 alle 17 e il primo gennaio dalle 11 alle 19.
GENOVA – La Pop Society di Andy Warhol è la mostra di grande richiamo allestita a Palazzo Ducale e che celebra con 170 opere i 30 anni dalla morte del padre della Pop Art. Altra rassegna è ‘Helmut Newton. Fotografie. White Women / Sleepless Nights / Big Nudes’ che presenta, per la prima volta a Genova, oltre 200 immagini di uno dei fotografi più importanti e celebrati del’900. La sede espositiva, ormai da qualche anno, fa dell’ultimo giorno dell’anno un grande evento di arte fino a notte fonda, con tanto di brindisi e cenone. Quindi il 31 dicembre le mostre saranno straordinariamente aperte dalle 9 alle 2 del mattino e il primo dell’anno dalle 9 alle 19.
TREVISO – Ci sono almeno cinque mostre nei bellissimi spazi del Museo di Santa Caterina, di cui la più attrattiva è senza dubbio ‘Storie dell’Impressionismo. I grandi protagonisti da Monet a Renoir, da Van Gogh a Gauguin’, che riunisce 140 capolavori, provenienti dalle maggiori collezioni pubbliche e private di mezzo mondo. Tra le altre figurano l’immagine femminile in Tiziano, Rubens, Rembrandt, il secondo ‘900 italiano da Guttuso a Vedova a Schifano’ e ‘De Pictura. 12 pittori in Italia’. Anche qui serata d’arte e di festa, con orario di ingresso dalle 9 alle 2 per San Silvestro e dalle 10 alle 20 a Capodanno.

Buon anno a tutti da TGevents!!!

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...