IN PUNTA DI PENNA… ” Aspettando Bojangles”

In sottofondo a questo splendido esordio narrativo di Olivier Bourdeaut danzano malinconiche le note di “Mr Bojangles” di Nina Simone. La canzone accompagna le bizzarre vicende di una famiglia straordinaria e dolcemente stravagante. É un bambino a raccontarci il suo fantastico mondo in cui  emerge con forza la figura di una madre che dà del voi a tutti -al figlio, al marito e allo strambo uccello che zampetta per casa, una Damigella di Numidia, soprannominata per la sua evidente inutilità Damigella Superflua- ma che “dá del tu alle stelle”. La donna che ama danzare, sempre e ovunque, non ha mai lo stesso nome per più di due giorni consecutivi. É il padre a stabilire a colazione se sarà Renée, Joséphine, Marylou o Marguerite e lei, in trepidante attesa, ogni volta festeggia gioiosa la sua nuova sé. In questo strampalato universo familiare, in cui il padre si diletta ad inventare storie strambe e divertenti che gli editori definiscono “senza capo nè coda” e la madre non vuole sentire parlare di tristezza e dolore, ascoltiamo la voce narrante di un figlio che impara giorno dopo giorno quanto l’amore, in tutte le sue forme, sia senza confini né regole.

Li vediamo tutti e tre ballare e festeggiare fino a tarda notte con amici eccentrici quanto loro, godere della vita in ogni sua sfumatura e sul più bello partire improvvisamente per il castello che hanno acquistato nel Sud della Spagna, anche solo per vedere le fioriture dei mandorli. Nel racconto fanno incursione alcune pagine tratte dal diario in cui il padre racconta la sua immensa storia d’amore, nata ai bordi di una piscina e cresciuta con una potenza imperniata di magia e follia. Quando la vera pazzia, travestita da schizofrenia o bipolarità, ad un certo punto entra a far parte delle loro vite con tutta la sua crudeltà e violenza non è più possibile mentire alla realtà che si impone prepotente e dolorosa. Nessuna storia fantastica e surreale può competere con la forza di una mente malata e incontrollabile.

Aspettando Bojangles” racconta la vita in tutte le sue sfaccettature, con un’ironia e una tenerezza che rapiscono e strapazzano la sensibilità di ognuno di noi. Una dolcezza, a volte amara, avvolge le avventure dei tre eccezionali protagonisti e il cuore ride e piange ad ogni pagina. Attraverso una scrittura semplice e pulita, ma profondamente intima, l’autore riesce a maneggiare con delicatezza l’animo umano nei suoi contrasti di luci e ombre.

Lucy

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...