2 giorni dedicati ai Regionali Master a: “Boissano”

Sicuramente non se ne avranno (troppo…) a male i molti amici della categoria Master impegnati nel week end dedicato ai Campionati Regionali Individuali, svoltisi presso l’impianto sportivo comprensoriale di Boissano. La pista ponentina si conferma piuttosto veloce (anche se chi scrive rimane convinto che la velocità della pista dipenda in buona parte dalla qualità dei “garretti” dei corridori…) e regala una miglior prestazione italiana di categoria per la stagione in corso. Il risultato arriva dal 100 metri “di controno” riservato alla categoria Cadetti, gara in cui, con vento quasi nullo (+0,7), il 15enne savonese Luca Biancardi, allenato da Angelo Pastorino e tesserato per il Centro Atletica Celle Ligure, si impone agevolmente e centra un ottimo 11.36, che è anche nuovo record ligure “all time”, migliorando l’ormai vetusto 11.39 realizzato nel 1992 a Grosseto da Mattia Scarrone (Alba Docilia). Dicevamo però deigli atleti Master. Tra le tante prestazioni degne di nota nelle varie categorie di appartenenza, segnaliamo: i risultati del velocista del CUS Genova Paolo Macaluso (categoria SM40) vittorioso sui 100 in 12.01 e sui 200 in 24.64; la doppietta dell’”ospite”, in quanto tesserato per Olimpia Amatori Rimini, Luciano Acquarone (SM85), in grado di imporsi sui 1.500 in 7.08.61 e sui 5.000 in 24.51.66; ancora doppiette per l’ostacolista Luciano Fasce (CUS Genova) su 100 e 400 ostacoli nella categoria SM55 e per l’impavido Roberto Brusotti (SM50, Cus Genova) su triplo (9.55) e lungo (4,68), nonché per Luana Gavioli (Arcobaleno), impostasi nel disco e nel martello; il gran 400 corso quasi in solitaria da Cassandra Sprenger (SF 40 – Cus Genova), chiuso in 1.02.50 a una manciata di centesimi dal Record regionale di categoria. Nelle gare “open” segnaliamo inoltre due belle prestazioni negli 800, con i portacolori del Trionfo Ligure Adeshola Ayotade e Riccardo Parodi in grado di chiudere in 1.53.63 3 1.54.50, nonché i risultati colti nel giavellotto uomini da Flavio De Iaco (CUS Genova, 56.12 la misura) e dal 22enne dell’Arcobaleno Canepa Denis, miglioratosi di quasi 4 metri sino ad una ottima misura di 54.81.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...