“LaReverdie” porta al Roccolo di Busca sonorità ed emozioni: Medievali

Giunge al termine la programmazione estiva del progetto Il cuNeo gotico, che sabato 12 e domenica 13 settembre fa tappa al parco del Castello del Roccolo di Busca. In quest’occasione, a salire sul palco domenica 13 alle ore 21 sarà il gruppo laReverdie, il più autorevole e conosciuto, anche all’estero, ensemble musicale italiano che ripropone musiche e brani della tradizione medievale. Nei suoi quasi trent’anni di ricerca musicale, il gruppo ha sperimentato la ricostruzione di brani che ricalcassero le forme compositive dell’epoca per creare dei nuovi “originali”: un tributo a un repertorio musicale che dopo mille anni affascina ancora oggi nel suo ricco gioco di contrasti. Dopo il neomenestrello Branduardi, la gotica contemporanea Soap&Skin e i Supershock con la loro contaminazione gotico cinematografica e musicale – i tre protagonisti degli eventi precedenti – è dunque la volta di un’ulteriore sfaccettatura della cultura gotica e neogotica che il progetto della Fondazione CRC sta facendo emergere. La Reverdie si esibirà in un concerto originale, appositamente studiato per Il cuNeo gotico e dall’evocativo titolo di Hortus deliciarum. Nox – lux: dalle tenebre del peccato alla luce della redenzione. Luce e tenebra, bene e male, vita e morte sono binomi che ritornano più volte nei brani che compongono il ricco programma musicale. Tra i brani, tutti di composizione medievale compresa tra la seconda metà del XII secolo e il XIV secolo ad eccezione di due realizzati dal gruppo, anche due canzoni composte da Uc de Saint Circ e Peire Vidal, due tra i più celebri trovatori francesi medievali. Lo stesso titolo del concerto esplicita una contrapposizione duale a cui non è estranea, anzi ne è un substrato piuttosto evidente, l’eresia catara che si diffuse nell’Occitania francese, patria dei trovatori, nel Duecento, e poi da lì anche nelle valli piemontesi: i catari, che recuperarono il dualismo della tradizione gnostica e manichea dei primi secoli dopo Cristo, poi soppresso nella teologia cristiana, furono oggetto di una feroce persecuzione che si concretizzò nel loro quasi totale sterminio nella prima metà del Duecento, a seguito della tristemente nota “crociata contro gli Albigesi” bandita da papa Innocenzo III nel 1208. Proprio il riferirsi alla tradizione catara e occitana è uno dei temi chiave de Il cuNeo gotico, sui quali il curatore del progetto Enzo Biffi Gentili punta sin dagli esordi delle attività: ne è una prova la mostra fotografica di Alain Etchepare Le pietre dei catari, “prologo” delle attività del progetto tenutasi al MIAAO di Torino nei mesi di novembre e dicembre 2013, in cui il fotografo francese espose numerose sue immagini scattate nei luoghi in cui il catarismo si diffuse e prosperò. Nel titolo del programma de laReverdie anche il riferimento all’Hortus Deliciarum, un trattato del XII secolo compilato dalla badessa del convento alsaziano di Hohenburg, Herrad von Landsberg, a scopi pedagogici per le novizie: una sorta di “enciclopedia” – la prima a noi nota stilata da una donna – che contiene un compendio delle conoscenze dell’epoca nel quale, accanto a tematiche teologiche e filosofiche, viene sottolineata l’importanza di poesia e musica. ‘Un orto di delizie’ che rimanda inoltre alla mostra in corso presso il castello del Roccolo durante il fine settimana delle attività de Il cuNeo gotico, “Sconfinamenti. Immagini di Pino e Nicola Dell’Aquila sul territorio rurale cuneese” che sarà liberamente visitabile con l’accompagnamento della sua curatrice Ivana Mulatero durante il pomeriggio che precede il concerto: l’esposizione fa parte di un articolato progetto espositivo dal titolo “Gusto e bellezza dal giardino alla tavola” a cura dell’associazione culturale Marcovaldo. I principali protagonisti degli eventi di Busca: laReverdie: Il gruppo nasce nel 1986: il nome, ispirato al genere poetico romanzo che celebra il rinnovamento primaverile, rivela forse la principale caratteristica di un gruppo che nel corso degli anni continua a stupire e coinvolgere pubblico e critica per la sua capacità di approccio sempre nuovo ai diversi stili e repertori del vasto patrimonio musicale del Medioevo europeo. Attualmente il gruppo è composto da Claudia e Livia Caffagni, Elisabetta de Mircovich e Doron David Sherwin: si esibisce tuttavia in formazioni che vanno da tre a quattordici muscisti a seconda dei repertori. Ha collaborato, in progetti speciali, con Franco Battiato, Moni Ovadia, Carlos Nunez, Teatro del Vento e si è esibito con Gerard Depardieu in uno spettacolo con letture dalle Confessioni di Sant’Agostino. Dal 1997 i suoi componenti sono impegnati in una regolare e intensa attività didattica sul repertorio medioevale presso importanti istituzioni italiane e straniere. Ha all’attivo 18 CD insigniti di numerosi premi, fra cui, nel 1993, il primo Diapason d’Or de l’année assegnato a un gruppo italiano per la categoria Musique Ancienne. Dalla vasta discografia de laReverdie è stato tratto integralmente il CD dedicato al Medioevo per la collana I Classici della Musica pubblicato dal Corriere della Sera nel 2007. Il calendario degli eventi: sabato 12 settembre a partire dalle ore 15: visite guidate al Castello del Roccolo e al parco. sabato 12 e domenica 13 settembre: evento espositivo “Il cuNeo gotico” presso le sale del Castello del Roccolo. domenica 13 settembre ore 17: visita guidata alla mostra “Sconfinamenti. Immagini di Pino e Nicola Dell’Aquila sul territorio rurale cuneese” con l’accompagnamento della curatrice Ivana Mulatero. domenica 13 settembre ore 21: Hortus deliciarum. Nox – lux: dalle tenebre del peccato alla luce della redenzione: laReverdie in concerto. On stage: Elisabetta de Mircovich: canto, viella; Claudia Caffagni: canto, liuto, salterio; Livia Caffagni: canto, flauti, viella; Doron David Sherwin: canto, cornetto. L’ingresso al concerto e la partecipazione alle altre attività sono gratuiti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...