Loano: Il trash ch’eravamo!

Dal 7 al 10 Luglio a Loano, si svolgerà la quarta edizione della rassegna cinematografica “Il trash ch’eravamo!” e del Premio Città di Loano “Film trash! Ridere all’italiana”, promosso dall’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano e organizzato dalla I.So, con la direzione artistica di Paolo Borio. Sul grande schermo del Giardino del Principe saranno proiettate tre indimenticabili pellicole: “Tutti possono arricchire tranne i poveri” regia di Mauro Severino (1976), “Fantozzi” regia di Luciano Salce (1975), “Sfrattato cerca casa ad equo canone” regia di Francesco Pingitore (1983). Il 10 luglio, nella serata teatrale che chiuderà la rassegna, si terrà la consegna del Premio 2015 all’attrice Anna Mazzamauro. La rassegna di cinema all’insegna della risata e della comicità all’italiana, che si svolgerà nell’Arena Estiva Giardino del Principe, alle ore 21.30, prenderà il via martedì 7 luglio, con “Tutti possono arricchire tranne i poveri”. Il film, interpretato da Enrico Montesano, Anna Mazzamauro, Barbara Bouchet e Paolo Paoloni, è una commedia all’italiana sulla fortuna e sfortuna di una modesta coppia, che miracolata da un tredici al Totocalcio da 850 milioni, in poco tempo perde tutto. Mercoledì 8 luglio, la rassegna proseguirà con la pellicola che quest’anno festeggia i quarant’anni, “Fantozzi”, primo capitolo della fortunata saga che, narrando le disavventure dell’omonimo ragioniere, ha dipinto e catturato lo spirito di un’epoca. Il film, ideato e interpretato da Paolo Villaggio ha disegnato personaggi indimenticabili: dalla signorina Silvani (Anna Mazzamauro) al ragionier Filini (Gigi Reder), dalla moglie Pina (Liù Bosisio) alla figlia Mariangela (Plinio Fernando), fino al fornaio Cecco (un giovanissimo Diego Abatantuono). Giovedì 9 luglio sarà proiettato “Sfrattato cerca casa ad equo canone” con Pippo Franco, Anna Mazzamauro, Gigi Reder, Bombolo. La divertente commedia si dipana in un susseguirsi di situazione grottesche in cui si ritrova il protagonista, Marino Stroppaghetti, capofamiglia in cassa integrazione che ha sulle spalle una famiglia di sei persone: moglie, tre figli e nonno. Tutti insieme cercano di tirare avanti, ma la situazione precipita quando ricevono un’ingiunzione di sfratto. La rassegna si chiuderà venerdì 10 luglio con la consegna del Premio Città di Loano “Film trash! Ridere all’italiana” all’attrice Anna Mazzamauro, che presenterà il recital “Nuda e cruda”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...