MARTA MORAZZONI VINCE IL PREMIO UN AUTORE PER L’EUROPA

 

Marta Morazzoni  ha vinto l’edizione 2011 del premio “Alassio 100 libri – Un Autore per l’Europa” con il romanzo “La nota segreta” (Longanesi). Così si è espressa la giuria formata da otto italianisti di madre lingua insegnanti nelle maggiori università europee.

 

 

 

Marta Morazzoni ha prevalso tra i cinque finalisti, selezionati dalla commissione tecnica del Premio, coordinata dal Prof. Giovanni Bogliolo. Gli altri finalisti erano Alessandro Barbero (“Gli occhi di Venezia”, Mondadori), Sandro Veronesi  (“XY” Fandango), Alessandro Mari (“Troppo umana speranza” Feltrinelli) e Giancarlo De Cataldo (“I traditori” (Einaudi).

 

 

 

Il Premio “Alassio – Un Autore per l’Europa”, istituito nel 1995 è nato con l’obiettivo di sostenere e promuovere i rapporti culturali con le nazioni europee.

 

Elemento distintivo del Premio è la giuria che segnala la migliore opera letteraria. La commissione è, infatti, composta da docenti universitari madre lingua, che insegnano nelle Università di Finlandia, Francia, Germania, Inghilterra, Polonia, Russia, Spagna, Svezia. La selezione dei finalisti viene invece effettuata da una commissione tecnica formata da dodici componenti scelti tra critici letterari, insegnanti e lettori.

 

 

 

La cerimonia  di consegna del premio, promossa dall’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Alassio, avrà luogo, in Piazza Partigiani, sabato 10 settembre, alle ore 17,30.  Ad annunciare il vincitore sarà Gerry Scotti.

 

 

 

“L’annuncio del vincitore del Premio Un Autore per l’Europa, ci proietta verso il programma di eventi culturali che dal 9 all’11 settembre accompagneranno le premiazioni del Premio Alassio 100 libri. – dicono l’Assessore Rinaldo Agostini e il Consigliere delegato alla Cultura Chicca Ienca – Protagonisti di questa sedizione saranno Giovanni Minoli, la casa editrice Hoepli, la scrittrice Marta Morazzoni e alcuni personaggi illustri del mondo culturale italiano, che in

 

 

 

 

 

 

 

questi anni hanno contribuito alla crescita del nostro premio, arricchendolo di contenuti. Saranno presenti Ernesto Ferrerro, direttore editoriale della Fiera Internazionale del Libro di Torino, Giuliano Vigini, uno dei nomi più noti del mondo editoriale italiano, Giovanni Bogliolo, già  Magnifico Rettore dell’Università di Urbino, Lorenzo Mondo, critico letterario, il giornalista Presidente ANSA Giulio Anselmi e naturalmente Antonio Ricci, da sempre vicino alle iniziative culturali alassine. E poi, ci saranno i componenti delle giurie Alberto Cadioli, Annamaria Gandini, Armando Torno, Franco Manzitti, Umberto La Rocca e i docenti italianisti presso le università europee. Sarà una tre giorni letteraria di grande interesse e qualità, che conferma lo spazio conquistato dal nostro progetto nell’ambito dei premi nazionali italiani”.

 

 

 

 

 

LA NOTA SEGRETA di Marta Morazzoni

 

 

 

“La nota segreta” (Longanesi, 2010) è un romanzo ispirato a personaggi realmente vissuti e fatti realmente accaduti a Milano, intorno al 1700, e citati nelle pagine di “Cent’anni” di Giuseppe Rovani.

 

Al centro della narrazione c’è un personaggio femminile di sorprendente attualità, una donna coraggiosa che seppe sfidare i bigotti e i moralisti del tempo, rivendicando il proprio diritto a vivere e amare secondo i suoi desideri e contro ogni imposizione.

 

Marta Morazzoni racconta la storia d’amore tra Paola Pietra, giovane nobile milanese rinchiusa in convento per volontà della famiglia, e il diplomatico inglese, Sir John Durant Breval, che si innamora della ragazza ascoltando la sua voce durante la messa per l’Assunzione della Madonna, avvenuta in convento il 15 agosto del 1736.

 

Il monastero dove la contessa vive in clausura è quello di Santa Radegonda, ma priva di una vera vocazione religiosa, la giovane esercita l’unica vera dote ricevuta da madre natura: il suo straordinario talento musicale. La voce di contralto, scura e potente, è la sua unica ragione di vita, ma la passione per la musica rappresenta una minaccia per la badessa del convento. Oltre la grata, nel corso delle messe cantate, un diplomatico inglese in missione presso l’arciduca d’Austria nota la sua voce e non la dimentica. Nasce così, da una suggestione del canto, da profumi accennati e immagini rubate, l’amore proibito fra la novizia e sir John Breval, a cui farà seguito la fuga dal convento e un lungo viaggio in terre straniere e in un mare pieno di insidie…

 

 

 

 

 

 

 

Marta Morazzoni è nata a Milano e vive a Gallarate, dove insegna lettere in una scuola superiore. Tra i libri pubblicati dall’autrice si segnalano il suo primo romanzo, “La ragazza col turbante” (1986), che ha avuto uno straordinario successo critico in Italia e all’estero, dove è stato tradotto in nove lingue. Analogo consenso hanno ricevuto anche i tre volumi successivi: “L’invenzione della verità” (premio selezione Campiello nel 1988), Casa materna (1992, premio selezione Campiello), L’estuario (1996), Il caso Courier (1997, premio Campiello, Independent Foreign Fiction Award), Una lezione di stile (2002), Un incontro inatteso per il consigliere Goethe (2005). Fra i suoi libri anche “La città del desiderio. Amsterdam” (Guanda, 2006) e “Trentasette libri e un cane” (Filema, 2008).

 

 

 

Premio letterario “Un Autore per l’Europa”

 

Il Premio è stato assegnato: nel 1995: Gabriele Romagnoli In tempo per il cielo, 1996: Rosetta Loy Cioccolata da Hanselmann (Rizzoli), 1997: Francesco Guccini e Loriano Macchiavelli Maccaronì (Mondatori), 1998: Francesco Biamonti Le parole la notte (Einaudi), 1999: Maurizio Maggiani La regina disadorna (Feltrinelli), 2000: Ernesto Ferrero  N. (Einaudi), 2001: Bruno Arpaia L’angelo della storia (Guanda), 2002: Laura Pariani Quando Dio ballava il tango (Rizzoli), 2003: Simonetta Agnello Hornby La Mennulara (Feltrinelli), 2004: Paola Mastrocola Una barca nel bosco (Guanda) 2005: Salvatore Mannuzzu Le fate dell’inverno (Einaudi), 2006: Claudio Piersanti Ritorna a casa Enrico Metz (Feltrinelli), 2007: Marcello Fois Memoria del vuoto (Eiunaudi) 2008: Paolo Giordano La solitudine dei numeri primi (Mondadori), 2009: Margaret Mazzantini Venuto al mondo (Mondadori), 2010: Michela Murgia Accabadora (Einaudi).

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...