MATERA IN FESTIVAL

MATERA IN FESTIVAL 

Jazz Festival di Basilicata

GEZZIAMOCI 2011

XXIV edizione

 

Programma: Matera, sabato 30 Luglio, via Ridola_ore 21

Hemingway cucina e musica per menti affamate

Marasma

Alberto Lisanti – chitarra e voce

Alberto Romano – basso e cori

Emilio Tritto – sax baritono,contralto,soprano

Andrea Salvato – flauto,tastiere,cori

Francesco Rondinone – batteria e percussioni

 Nati nel lontano 2004, tra i banchi di scuola con un’ idea prettamente ska – punk molto energica e aggressiva, i mArASmA sono oggi una realtà estremamente variopinta, dove le contaminazioni sono così presenti, che quasi non esiste un genere predominante. Questo elemento rende la band estremamente versatile, adatta ad intrattenere qualsiasi pubblico ed a cavalcare qualsiasi palco, senza però perdere identità o rinunciare a muoversi insieme da grande famiglia. Questo grazie alle diverse provenienze a livello di stile e generi (jazz, funk-fusion, reggae, ska, punk) degli attuali 5 componenti della band.

Dalla nascita del progetto ad oggi il gruppo ha cambiato più volte sembianze e line up con continue esigenze di sperimentare e trasformare. Il gruppo vanta numerosi concerti (anche su palchi altisonanti come quello del piper di Roma), vittorie di concorsi e collaborazioni con artisti di rilievo della scena nazionale e la pubblicazioni di 1 CD ed un EP. Tutto ciò ha portato agli attuali marasma, che da poco hanno cominciato a lavorare su un  nuovo CD il più importante forse, con nuove sperimentazioni di stile e formazione per un’ ennesima avventura che si spera potrà portare sempre più grandi e importanti soddisfazioni soprattutto a livello professionale per tutta la band.

 

 Matera, venerdì 5 Agosto, via Ridola_ore 21

Hemingway cucina e musica per menti affamate

Southern Steels Country

Loredana Chieppa, voce

Adriano Sofo, mandolini e voce

Cristiano Balducci, chitarre e voce

Mauro Stringaro, basso

Carmine Sansaro, batteria

 Musica, divertente e ispirata ai colori e suoni del Vecchio West, fonde alla profonda ricercatezza di brani il coinvolgimento appassionato e festante dell’intero pubblico. Gli spettatori rivivono il “Sogno Americano” attraverso le atmosfere dei Saloon e dei grandi spazi aperti (wide open spaces), ricreate dalla band sia acusticamente che visivamente.

 Tito (PZ), Giovedì 11 agosto, via Roma_ore 21.30

Festival di Musiche da Strada

Magicabola Brass Band

TROMBA: Andrea Lagi, Fabrizio Dell’Omodarme, Filippo Ceccarini, Mirco Pierini

SAX: Alessanddro Riccucci, Riccardo Filippi, Yuri Nocerino

SAX BARITONO: Massimo Gemini, Michele Santinelli

SOUSAFONO: Matteo Luigi Sabatini, Leonardo Ricci

PERCUSSIONI: Daniele Paoletti, Matteo Marchi, Riccardo Focacci, Simone Padovani

Continua, inesorabile, l’ascesa della MAGICABOOLA BRASS BAND che sta per

affrontare da assoluta protagonista la stagione estiva 2011: più di 200 concerti negli ultimi due anni in rassegne, sagre ed importanti festival Jazz oltre a decine di concerti all’estero tra cui il prestigioso invito, per il secondo anno consecutivo, a rappresentare l’Italia all’INTERNATIONAL DURHAM BRASS FESTIVAL 2011 in Inghilterra, dove a luglio la band si esibirà per 10 giorni consecutivi. La MAGICABOOLA BRASS BAND è un meraviglioso gruppo itinerante o da palco composto da musicisti che suonano trombe, sassofoni, sousafono, cassa, rullante, percussioni. Con il bisogno di esprimere e divulgare la musica in una forma gioiosa e festosa,

 Tito (PZ), Venerdì 12 agosto, Piazza del Seggio_ore 21.30

Festival di Musiche da Strada

Quint’etto, Il peso della leggera … La leggerezza della classica…

Rosario Genovese, violino – Ruggiero Sfregola , violino – Gianni Leonetti, viola – Francesco di Donna, violoncello – Andrea Pighi, contrabbasso

Formato da professori dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il Quint’etto è un quintetto d’archi (due violini, viola, violoncello e contrabbasso) che trova le sue origini nello studio del repertorio classico unito alle esperienze personali dei cinque musicisti che, pur essendo di formazione “classica”, hanno avuto singolarmente vaste esperienze in altri generi musicali, apportando ognuno, nella “fusione” con gli altri, il proprio “etto” di cultura…Il Quint’etto ha così deciso di “aprire” i propri “orizzonti musicali” a nuovi lidi finora quasi inesplorati per un complesso di soli strumenti ad arco.

La formazione ha dapprima sperimentato e poi fatto proprio un repertorio che va dai rock sfrenati di Elvis Presley alle rielaborazioni di musiche di W.A.Mozart, passando per la musica popolare brasiliana, swing, blues, e tango argentini, tra i più famosi e belli mai scritti nel ‘900. Oggi il Quint’etto suona regolarmente per le più prestigiose associazioni concertistiche ottenendo successo di pubblico e critica ad ogni sua performance.

 Matera, sabato 13 Agosto, via Ridola_ore 21

Hemingway cucina e musica per menti affamate

Francesco Greco Ensemble

Suoni del Mediterraneo

Francesco Greco, violino elettrico zeta

Pierluigi Orsini, pianoforte

Antonio Cascarano, basso

Alessio Santomauro, batteria e percussioni

 concerto etno-arabeggiante, con spunti di musica da film,argentina e tzigana con uno stile classico rock spettacolo musicale basato sul violino.progetto unico nel genere.

 Tito (PZ), domenica 14 agosto, via Roma_ore 21.30

Festival di Musiche da Strada

PELOSO FOLK

Giuseppe Amato, chitarra e voce – Tonio Demuro, fisarmonica – Piero Demuro, flauti e cori – Michele Rizzi, violoncello – Luca De Bonis, batteria – Nicola Nuzzolese, basso e contrabasso – Angelo  Diciocia, chitarra

  “Siamo i Pelosofolk, vieni a ballare, vieni a saltare, vieni a cantare, se non vuoi andare a dormire!” Questi semplici versi, contenuti in uno dei loro brani, rappresentano perfettamente il gruppo di Irsina, località della collina materana, in Lucania. Ed in effetti nel corso delle loro esibizioni non si smette mai di saltare, ballare, cantare…è successo nelle decine di concerti tenuti nel corso degli anni in tutto il Sud Italia ma anche nelle Marche, in Lombardia, in Toscana e in Sardegna: ovunque il gruppo ha riscosso unanimi consensi di pubblico e critica. Ed è un successo che non nasce dal caso: Pelosofolk non è infatti un semplice gruppo musicale, ma intanto una filosofia di vita e poi soprattutto un vero e proprio progetto culturale, nato dall’idea di sette giovani musicisti con l’intento di studiare e rinverdire le tradizioni locali e del meridione in genere. are!

Il gruppo

La denominazione “Peloso” deriva dal vecchio nome della città di residenza della band, Irsina (MT), nell’antichità Montepeloso, nome modificato dalla giunta comunale nel 1892 a causa dell’aggettivo imbarazzante e ambiguo dato il riferimento ai peli, ma in realtà tale aggettivo si riferiva alle coltivazioni erbacee e boschive disposte lungo il perimetro della città. Tuttavia questo nome così ambiguo e imbarazzante a noi risulta motivo d’orgoglio.

 Tito (PZ), lunedì 15 Agosto, via Roma_ore 21.30

Festival di Musiche da Strada

Fanfara Populara

non confinabile in un genere musicale, è espressione integrale di musica che unisce esperienze  a emozioni. La tradizione delle Bande pugliesi, l’irruenza ritmica, la frenesia della tarantella, lo swing, Modugno, Morricone e Mazinga compongono un mosaico  musicale che si regge al tempo stesso su scomposizione e rifacimento. 

Tito (PZ), martedì 16 agosto, piazza del Seggio_ore 21.30

Festival di Musiche da Strada

Swing 39

Andrea Campanella, clarinetto – Franco Angiulo, trombone  – Danilo Amato, contrabbasso e basso tuba  – Lello Patruno, batteria e percussioni – Michele Biancofiore, chitarra e banjo

La musica briosa di questo quintetto si ispira alla tradizione del dixieland e a quel intenso periodo dell’era swing degli anni 30 e 40 che in Europa prese forma con il Gipsy jazz su di Django Reinhardt.e i dei nomadi Manouche (Quintette du hot club de France).

In repertorio classici come Sweet Georgia Brown, Rosetta e China boy, vengono eseguiti  con energia, enfatizzando l’interplay tra gli strumenti ,caratteristica essenziale del jazz tradizionale.

I musicisti che lo compongono, provenienti da diverse esperienze musicali, hanno tutti in comune una grande passione per il jazz.

 Tito (PZ), mercoledì 17 agosto, via Roma_ore 21.30

Festival di Musiche da Strada

Real Orchestra

 Matera, venerdì 19 Agosto, via Ridola_ore 21

Hemingway cucina e musica per menti affamate

Luoghisonori

Francesco Defelice, vibrafono

Angelo Manicone, sax, flauto

Gianni Vancheri, chitarra elettrica

Michele Maggi, contrabbasso

Tonio D’arminio, batteria

 In un viaggio c’è la volontà di spingersi oltre i propri luoghi, da cui si parte con lo spirito nomade non per cercare un luogo di arrivo, ma per assaporare la bellezza del cammino.

Ecco allora che le radici jazzistiche e hard-bop anni 60/70 diventano punto di partenza di un percorso in quei Luoghisonori, dove gli echi d’avanguardie e della new-thing si fondono con sonorità elettriche, aspre, quasi rock e si contaminano con suoni e culture altre alla ricerca di nuove possibilità.

Un cammino in divenire quindi, dove le idee trovano espressione attraverso un fecondo lavoro di composizioni originali, un’accurata ricercatezza negli arrangiamenti. L’improvvisazione collettiva ed individuale diventa un reale incontro, una fusione dei singoli percorsi, con l’intento di formare un linguaggio comune.

 Matera, Venerdì 26 agosto_ore 21.30

Chiostro di Sant’Agostino (Sasso Barisano) – ingresso contributo associativo

Freilach Ensemble

Musiche, racconti e danze della tradizione ebraica

Anna Maria Losignore, violino – Umberto Galante, clarinetto – Antonio Di Marzio, violoncello – Anna Claudia Scammacca, arpa – Pasquale Nicoletti, percussioni – Nunzia Rizzi, voce – Alba Gentile, voce recitante 

Coreografie: Palma Domenichiello

in scena:

Palma Domenichiello, Anna Rosa Matera, Anna Onorati

Il gruppo è formato da musicisti con una notevole esperienza concertistica nella musica da camera sia in Italia che all’estero.

Dopo aver scoperto la musica Klezmer, cioè appartenente alla tradizione del popolo ebraico dell’ Europa orientale, di lingua yiddish, si sono con entusiasmo specializzati nell’esecuzione di questo repertorio.

 Il termine “freilach” in lingua yiddish  significa “felice” ed  indica anche  un genere di danza nella quale i partecipanti si tengono per mano e danzano in circolo.

Sin dal Medio Evo, attraverso la Germania, la Boemia, la Moravia e la Slesia, le orchestrine Klezmer, fornite di una quantità di strumenti, hanno dato vita ad uno straordinario repertorio musicale che sta conoscendo oggi una vivace rinascita e una grande popolarità.

 Matera, sabato 27 agosto

partenza da Piazza Ridola – Ore 19.30

Concerti in Balcone

Itinerario musicale alla scoperta degli angoli acusticamente suggestivi nei Sassi con Anna Tamburrino, guida Turistica e Marco Bileddo, banditore.

Lucania Trumpet Quartet

Gabriele Mirabassi, clarinetti

Antonio Di Marzio, violoncello

Petit Quatour de Saxophone

Francesco Mascio, loop project lungo il percorso c’nghic’ind a ching’irt (cinquecento a concerto) mini show acustico all’interno della mitica 500 di Egghia! (quella verde acido ufficiale) lungo il percorso Arturo_Piazza Sedile degustazione dei vini dell’azienda della Tenuta Marino di Noepoli del Parco del Pollino  

–         Ore 21.00 – Chiostro di Sant’Agostino (Sasso Barisano) ingresso contributo associativo

Classica o Jazz?…

Omaggio a Franz Liszt nel bicentenario della sua nascita (1811-2011)

Lucia Paradiso interpreta Franz Liszt: Vallée d’obermann

Chiara Lacertosa interpreta Franz Liszt: “Apres une lecture du Dante”

Paola Occhionero interpreta Scriabin, Preludi

 Ore 21.45 Riccardo Arrighini, piano solo

Mozart in Jazz  

Laboratori del gusto sul Pane, Vino ed Olio a cura del Panel di assaggio della Metapontum Agrobios e Slow Food condotta di Matera

degustazione del Grottino di Roccanova dell’Azienda Torre Rosano

 Matera domenica 28 agosto ore 5.00 – partenza con le auto e biciclette da Piazza Matteotti I colori dell’alba con Gabriele Mirabassi, clarinetto Concerto all’alba a Cristo La Selva a piedi o in bicicletta  

autobus messo a disposizione dal Parco della  Murgia Materana – obbligatoria la prenotazione – in alternativa auto propria  Conduce: Angelo Fontana, guida del Parco grado di difficoltà (T) Per bicicletta info: ilciclaminomatera@libero.it oppure chiamare 340/1447776 (Francesco) Gabriele Mirabassi. E’ uno dei massimi virtuosi odierni del clarinetto a livello internazionale. Ha conseguito il diploma al conservatorio di Perugia in clarinetto con il massimo dei voti e la lode. La sua formazione musicale per i primi anni ha riguardato le tecniche esecutive peculiari della musica contemporanea, vantando collaborazioni con “bacchette” prestigiose tra cui Gunther Schuller, John Cage, Luis Andriessen. Parallelamente ha cominciato a lavorare professionalmente in ambito jazzistico, attività che, a partire dall’incisione di Coloriage (1991), in duo con il fisarmonicista Richard Galliano, è diventata mano a mano sempre più consistente fino a diventare esclusiva. In duo con Stefano Battaglia incide Fiabe, con Riccardo Zegna Piccolo Valzer, con Sergio Assad Velho Retrato ed è protagonista del progetto musicale Cambaluc. Nel 1996 vince il Top Jazz nella categoria “miglior nuovo talento”. Nel 2000 a “Umbria Jazz” presenta insieme a Luciano Biondini, Michel Godard e Francesco D’Auria il progetto Lo Stortino. Lo Stortino riceve consensi di critica e di pubblico sia in Italia che all’estero. Nel progetto si rileva una particolare attenzione per le variegate architetture compositive che attingono soprattutto alla tradizione popolare e alla musica colta europea e i solisti offrono interventi di alto profilo nell’ambito di un discorso musicale fortemente suggestivo ed evocativo

 

Matera Da Piazza Ridola – Ore 19 inizio del viaggio con: Conturband  & Marco Bileddo, banditore  

Nata nell’ottobre 2007, ha già all’attivo oltre 250 partecipazioni ad eventi, sagre, fiere, matrimoni e manifestazioni varie. La sua musica e il suo pirotecnico atteggiamento regala intense emozioni agli ascoltatori; da ricordare, nell’ordine, la partecipazione al Carnevale di Putignano 2008 e 2009 e 2010, Bari, Andria, Corato, Matera, Canosa di Puglia, Milano, città in provincia di Lecce, Brindisi, Foggia, Taranto, Potenza. La ConTurBand è presente anche nel panorama internazionale: da ricordare la partecipazione all’importante Festival della Cultura Italiana di Banja Luka (ottobre 2009); la partecipazione del gruppo allo “Street Band Show” di Monopoli (3 luglio 2009) in cui la band si è esibita in una jam con i FunkOff; il circuito de “La Ghironda” di Martina Franca e città della Valle d’Itria.

 

Lungo il percorso: degustazioni con il Camioncino del Jazz di Villa Schiuma 21.30 – Chiostro di sant’Agostino (Sasso Barisano) – contributo associativo Gianfranco Menzella Quintet Funky Project special guest Michael Rosen Gianfranco Menzella, sax tenore

Ettore Carucci, piano Luca Alemanno, basso elettrico Giovanni Scasciamacchia, batteria Michael Rosen, sax tenore  

Brani originali composti da Menzella e tratti dall’ultimo lavoro discografico di Rosen intitolato “Press escape to begin”. Il gruppo propone un sound che talvolta ricorda il jazz elettrico di Davis e Shorter, proponendo temi accattivanti e pieni di energia, creando un sound urbanistico e ultramoderno   

Venerdì 2 settembre – ore 21.30 Sant’angelo Luxury Resort Teatro In Musica – La Citta’ Di Pietra www.arteriamatera.it 

 Sabato 3 settembre – ore 21.30 Multikulti Palazzo Pomarici D’acqua e Sale Melodie della tradizione popolare irlandese,

www.arteriamatera.it  

Domenica 4 settembre – ore 21.30 Multikulti Sant’Angelo Luxury Resort Canzoni da Trasporto Progetto etnojazz con musiche siciliane, napoletane portoghesi, brasiliane, francesi www.arteriamatera.it 

 Sabato 17 Settembre Interpretazioni Auditorium Gervasio – Piazza del Sedile Matera –  ore 21.00  Recital per pianoforte solo

Valeria Vetruccio, pianoforte www.arteriamatera.it Matera, sabato 24 settembre Hemingway, via Ridola ore 21 Pasquale Mega Quartet

Corea Project, omaggio a Chick Corea (intero repertorio di brani Corea anni ’70 e ’80) Pasquale Mega pianoforte

Claudio Chiarelli sax contralto Andrea Acquaviva contrabbasso e basso elettrico Giovanni Angelini batteria

 Sabato 8 ottobre – ore 21.00 Interpretazioni

Auditorium Gervasio –Piazza del sedile 

Recital per clarinetto e pianoforte

Michele Naglieri, clarinetto – Alessandro Deljavan, pianoforte www.arteriamatera.it 

 29 settembre | 2 ottobre Preferisco Leggere

www.womensfictionfestival.com

 

11 – 20 Novembre Festival Multimediale delle Arti  2011 Rupextre  II edizione – Festival delle Arti e delle Scienze

Hotel Viceconte – Matera Residenza di artisti, studiosi del territorio e delle scienze.

www.arteriamatera.it 5 Ottobre – 7 Dicembre

Scuola delle Arti – Formazione Permanente

Forme e generi: seminari concerto per capire la musica

www.arteriamatera.it

  Venerdì 16 dicembre Matera – Auditorium Comunale di Piazza del Sedile – ingresso euro 8 Lo sguardo di un Grillaio

Il territorio rupestre di Basilicata, dal Paleolitico ai giorni nostri, visto da un falchetto (Produzione originale) Con Massimo Ottoni videoperformer & Orchestra della Murgia Materana diretta da Oscar del Barba  Immaginare il volo su un intero territorio, la scoperta di luoghi inaspettati, i colori di angoli inesplorati. Un’utopia che l’uomo  ha accarezzato a lungo e che nemmeno l’aiuto della tecnologia ha saputo soddisfare del tutto.

Disegnare, poi, un’intera regione grazie allo sguardo di un falco grillaio è una sfida che in parte l’Onyx jazz club ha saputo coniugare senza superare i confini della fantasia,  ma affidando al rapporto fra musica e immagini  lo strumento migliore per darle forma.

E’ nato così il progetto “Lo sguardo di un grillaio” che ha ripercorso i tratti salienti del territorio rupestre lucano, dal Paleolitico ai giorni nostri, così come sviluppato dall’attività della Fondazione Zetema (che lo ha finanziato con il sostegno della Fondazione per il sud). Il progetto è diventato uno spettacolo andato in scena il 19 novembre 2010 riscuotendo enorme successo di pubblico, in cui arte, storia, cultura e innovazione si sono fuse in modo stimolante. E’ stato un viaggio nel quale i musicisti dell’Orchestra della Murgia Materana diretti da Oscar Del Barba (autore delle musiche originali)  hanno riscoperto le radici antropologiche della  musica popolare, coniugandole con il “filtro” degli occhi di un volatile e Massimo Ottoni ha dato  un volto ai pensieri e all’immaginazione con la sua videoperformance.

A distanza di un anno l’Associazione materana rivaluta e valorizza ulteriormente quel progetto anche attraverso il lavoro già svolto riportato all’interno del DVD omonimo, 23esima produzione discografica dell’ Onyx.

Antonella Ciervo, Ufficio Stampa Onyx Jazz Club

 Martedì 20 Dicembre  Matera – Auditorium Comunale di Piazza del Sedile – ingresso euro 10  OMER AVITAL QUINTET AVISHAI COHEN, sax JOEL FRAHM, tromba JASON LINDNER, piano  OMER AVITAL , contrabbasso  JOHNATHAN BLAKE, batteria  Omer Avital, contrabbassista, compositore e arrangiatore israeliano, è uno strumentista straordinario, che ha saputo incorporare nel proprio stile svariate influenze etniche assorbite durante la sua formazione, coniugandole con delle spiccate doti jazzistiche in una cifra personale caratterizzata da grande vigore e drammaticità, per la quale è stato accostato da un critico come Ben Ratliff del New York Times a storici esponenti del contrabbasso jazz quali Charles Mingus e William Parker. Residente negli USA dall’inizio degli anni ’90, Avital ha suonato con importanti musicisti tra cui Roy Haynes, Al Foster e Kenny Garrett, oltre a essere stato uno degli animatori della nuova scena jazz sorta in quel periodo intorno allo Small’s, collaborando con future stars quali tra gli altri Mark Turner, Joshua Redman e Brad Mehldau. Il quintetto di questo tour italiano è composto da alcuni tra i più brillanti musicisti dell’attuale scena USA, tutti al pari di Avital in possesso di straordinari curricula: il trombettista Avishai Cohen ha collaborato tra gli altri con Dave Liebman, George Garzone e Bobby Watson, il sassofonista Joel Frahm ha suonato e inciso con Bill Charlap, Betty Carter e Brad Meldhau, il pianista Jason Lindner ha al suo attivo collaborazioni con Dave Holland, James Moody e Roy Hargrove, mentre il batterista Johnathan Blake ha collaborato tra gli altri con Tom Harrell, Russell Malone e Kenny Barron,.

Intorno al Gezziamoci Piazza Ridola Painting Jazz  personale di Antonio Montanaro

La raccolta è stata realizzata tra il 2008 e il 2011. Si tratta di primissimi piani e ritratti di personalità che hanno fatto la storia del jazz. Da Ella Fitzgerald ad Aretha Franklin, da Billi Holliday a Ray Charles, da Luis Armstrong a Miles Davis, John Coltrane, Charlie Parker, BB King, Chet Baker, per arrivare al nostro Paolo Conte.

Antonio Montanaro, lucano di Salandra, si è formato all’istituto d’arte di Bari e poi all’Accademia di Belle Arti di Firenze. Si è fatto apprezzare in Italia e all’estero con mostre personali e collettive, oltre che per lavori su committenza. La sua produzione va dal figurativo all’iperrealismo e non disdegna la riproducibilità di capolavori firmati dai grandi maestri. Il suo studio-atelier è in via Ridola,50 a Matera.

 Jezziamoci a Matera, il Jazz Festival di Basilicata A cura dell’Onyx Jazz Club_Matera, Comune di Matera, Comune di Tito (PZ) & Associazione Villa Schiuma  In collaborazione con: Unione Europea Regione Basilicata – Dipartimento Attività Produttive A.P.T. Basilicata

Camera di Commercio di Matera

Corsi di Musica Onyx

Piazza Jazz (Piazza Armerina)

Ass. Amici del Parco della Murgia Materana

Associazione Tiaso

Slow Food Matera

 

Patrocinio

Ente Parco della Murgia Materana

Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici della Basilicata_Matera

 

Sponsor tecnici

Associazione Villa Schiuma

http://www.ferulaviaggi.it

B&B il Vicinato http://www.ilvicinato.com

Videouno_Matera http://www.ilmiotg.it

Egghià!

Carito Ufficio

 

Sponsor Ufficiale

Banca Popolare del Mezzogiorno

 

Hemingway caffè & cucina

 

Peugeot

Lions Service

Peugeot Finance

 

Creativega | http://www.creativega.com |

Via Casalnuovo 174, Matera

Tel. 0835.310770 | info@creativega.com

 

 

Prevendita & abbonamenti

MATERA

Onyx Jazz Club – Via Cavalieri di V. Veneto, 20 – (0835) 330.200

Libreria dell’Arco – Via Ridola, 36 – (0835) 31.11.11

Ferula Viaggi – Via Cappelluti, 34 – (0835) 33.65.72

 

 

Si consiglia la prenotazione

 

26/28 agosto: in caso di pioggia i concerti si svolgeranno nell’Auditorium di Piazza del Sedile 

Prenotazione obbligatoria

Per i concerti all’Hemingway Caffè & Cucina

via Ridola 44, Matera

Tel 0835-310794

 

Matera in Festival a cura di:

Arteria

Onyx Jazz Club

Woman Fiction Festival 

Organizzazione del Gezziamoci a Matera:Onyx Jazz Club via Cavalieri di V. Veneto, 20 – 75100 Matera  (0835) 33.02.00 – 338/4481352 – 348/2772385  info@onyxjazzclub.itwww.onyxjazzclub.it

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...