10 Domande a… Mago Siffredi

1)     La prima domanda inizia con una curiosità penso più che legittima. Lei ha raggiunto un discreto successo televisivo ed una qual certa notorietà a livello Nazionale, partecipando circa alla fine degli anni 80, ad importanti programmi tv sulle reti Rai e Mediaset ospite di personaggi quali Fabrizio Frizzi, Giancarlo Magalli, Enrica Bonaccorti, Raffaella Carrà, Pippo Baudo e molti altri, poi dopo quasi venti anni di spettacoli dal vivo in tutta Italia e nei principali teatri e Casino di mezza Europa, nel 2000 decide di abbandonare le scene. Perché questa decisione ?
 
R) In effetti me lo sono più volte chiesto anch’io senza però mai trovare una precisa risposta al quesito. Credo che il motivo principale sia soprattutto legato ad una sorta di legittima paura che prima o poi inevitabilmente arriva nella vita di ogni artista; la paura di avere forse dato e ricevuto tutto ciò, che professionalmente c’era da dare e da ricevere dal pubblico. Il dubbio e la paura col passare del tempo, di non riuscire più a trasmettere attraverso gli spettacoli, quelle emozioni che nel corso degli anni mi hanno permesso di raggiungere importanti traguardi e sempre maggiori riconoscimenti. Pensi che l’ultimo spettacolo di addio alle scene è stata una importantissima serata all’Hotel de Paris di Montecarlo, con uno show magico da me presentato in esclusiva per alcuni  membri della Famiglia Reale Saudita, tra i quali il Principe Sultan, nipote di Re Faad.
2)     La decisione invece di tornare in pista ?

R) Bella domanda! Già da tempo mi capitava a volte di pensare tra me e me… chissa come sarebbe dopo tutto questo tempo il provare a rimettermi in gioco e tornare a confrontarmi con il pubblico. La maggior parte delle volte, visto che avevo chiuso in bellezza,  mi convincevo che non fosse il caso di dovere tornare sulla scena ed affrontare il rischio di un eventuale insuccesso, ma molte altre volte devo ammettere che la tentazione di provarci era fortissima.

3)     La molla che ha fatto scattare la decisione ?

E’ stata la scorsa estate, in occasione di una cena alla quale mi trovavo ospite al Roof Garden del Casinò di Sanremo. Verso la fine della serata sono stato contattato dalla responsabile dell’ufficio manifestazioni, sig,ra Gianna Liberato che mi ha proposto l’ingaggio del mio spettacolo per due date da programmare durante il mese di Agosto.  Era l’occasione che aspettavo da tempo … come si fa a dire no ad un palcoscenico prestigioso come quello del Roof Garden?

4)     Visto che da allora non si è più fermato e che anche quest’anno è ai nastri di partenza il suo nuovo Tour Summer 2011, immagino che il suo ritorno in scena abbia confermato il successo di sempre. Se lo aspettava?

R) Sinceramente devo dire che lo speravo, lo speravo molto. Ciò che invece non mi aspettavo è l’enorme successo che lo spettacolo ha riscosso, con il pubblico di giovanissimi che frequenta i locali. Per le persone di una certa età che si ricordavano i tempi di “ Pronto Raffaella “ “ Sereno Variabile “ “ Tandem “     “Vediamoci sul 2 “ “ Domenica In “ giusto per citare alcune delle trasmissioni alle quali ho partecipato, rivedermi è stato un simpatico ritorno.. per i giovanissimi che ancora non mi conoscevano è stata  invece  una piacevole sorpresa che hanno contraccambiato con molta partecipazione e grande calore.

5)     Qualche anticipazione sul nuovo spettacolo?

R) Il nuovo Show che porto sulle scene è un susseguirsi di giochi magici, effetti di mentalismo, gags comiche, cabaret e grandi illusioni che durante la serata non mancano di divertire il pubblico, di stupirlo, coinvolgerlo direttamente negli esperimenti di magia e di renderlo partecipe, nonché  in gran parte vero e proprio artefice dello spettacolo. La grande soddisfazione a fine serata è vedere andare via la gente con il sorriso e sapere di avergli fatto dimenticare anche solo per un istante,  i tanti problemi della vita quotidiana.

6) Il suo nuovo tour, alterna alle serate nelle discoteche, nei teatri o nelle grandi piazze, anche molte serate di cena-spettacolo nei ristoranti più esclusivi di tutta la Riviera.  Perché questa scelta in fondo riduttiva come capienza di pubblico?

R) Vero! Riduttiva come capienza di pubblico rispetto ai teatri ed alle grandi piazze, ma estremamente diversa come sapore… questo tipo di serata che potrei definire senz’altro più confidenziale, mi permette di essere a contatto diretto con il pubblico, giocare e scherzare con i componenti dei vari tavoli e  non sentirmi almeno per una sera  tra virgolette “il personaggio” che è li per fare uno spettacolo, ma una sorta  di amico tra amici che è li per divertirsi insieme a loro e cercare di trascorrere insieme una serata piacevole.

7) Una delle sue performance che ricorda con maggior piacere?

R) Senza dubbio l’esperimento da Guinness dei primati di guida di una automobile ad occhi bendati per 7 km, unico mago in Europa. Record tuttora imbattuto come lunghezza di percorso. Questo esperimento mi ha valso all’epoca numerosi servizi ed articoli sui giornali, tra i quali la pagina di copertina del settimanale Nazionale Grand hotel.

8) L’incontro invece che lo ha colpito maggiormente?

Devo dire che durante gli anni di carriera ho avuto modo di fare tantissimi incontri con  personaggi incredibili e di grande carisma. Come non ricordare ad inizio carriera, l’incontro negli studi Rai di Milano con un giovanissimo ed allora Campione del mondo in carica Cassius Clay, o ad esempio la conoscenza a Riva del Garda durante una manifestazione televisiva di  Vittorio Gassman e Nino Manfredi, due mostri sacri del cinema Italiano, oppure ancora la cena al fianco di Maradona al Salone delle Feste del Casino di Sanremo. Per non parlare della settimana trascorsa all’Hotel de Paris di Montecarlo dove ebbi l’onore di esibirmi in uno spettacolo privato per importanti membri della Famiglia Reale Saudita, tra i quali il nipote di Re Faad con il quale strinsi in quei giorni una bellissima amicizia. Ma tra tutti i vari i vari incontri senza dubbio il più importante e sicuramente indimenticabile nel tempo è l’udienza privata procuratami con il Santo Padre Giovanni Paolo II da l’allora vescovo di Castel Gandolfo Monsignor Fiore. Erano i tempi dei miei primi passi nel mondo dello spettacolo, le prime volte che andavo a Roma per le mie prime partecipazioni televisive e da allora sono trascorsi 30 anni, ma devo ammettere che l’emozione di quell’incontro durato pochi minuti, la dolcezza dello sguardo di Papa Woityla, le sue parole        e le mie mani strette tra le sue in un gesto di saluto al momento del commiato sono ricordi ancora oggi indelebili e vivi più che mai.

9) Quanti anni festeggerà il prossimo compleanno e quanti sono invece quelli che realmente sente di avere?

R) Non c’è la domanda di riserva? No.. sto scherzando. Non ho nessun problema a nascondere la mia vera età. Questa estate a Luglio, spero in occasione di una bella serata in mezzo a tanta gente, compirò il mio 52° anno di età. Quelli che realmente sento di avere, sono come minimo 20 anni in meno. Lo spirito e la voglia di scherzare e divertirsi e rimasto quello di allora e forse è anche per questo motivo che sto bene in compagnia  dei giovani e durante gli spettacoli riesco sempre a stabilire con il pubblico dei giovani un ottimo feeling. L’unica cosa negativa è purtroppo che se 20 anni fa perdevo una nottata.. mi lavavo la faccia al mattino e tutto come prima, se invece perdo una nottata oggi.. come minimo rimango rincoglionito per tre giorni. Ma questo però non lo dica a nessuno..

10) Dopo il ritorno alle scene, un ritorno televisivo?

R) Perché no!  Tra uno spettacolo e l’altro, sto prendendo  contatti con la Rai per presentare nel nuovo palinsesto dei programmi  Autunno-Inverno 2011,  alcuni miei numeri nuovi ed inediti per il grande pubblico televisivo. Certo che dopo il ritorno agli spettacoli dal vivo.. la magia di un bel ritorno su Rai 1 non sarebbe male!! Nel frattempo un grazie per questa intervista ed a Lei e a tutti i lettori.. l’augurio magico di una felice Estate 2011.

a cura di Marco Dottore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...